user_mobilelogo

Cancello d’ingresso al castello di Shuri

Quando Okinawa divenne dominio del clan giapponese Satsuma, gli scambi tra giapponesi e nobili locali erano quotidiani. Anche le nuove parentele dirette con i samurai giapponesi del clan Satsuma, noti per essere particolarmente feroci in battaglia, diventavano numerose. Questo incrocio di stili e di lotta estremamente eterogeneo hanno trovato terreno fertile nell’isola di Okinawa per fare nascere una nuova tecnica di lotta che aveva il fine principale di difendersi ed essere pericolosi a mani nude: l’Okinawa Te.

Tuttavia fino al XIX secolo Okinawa visse sotto la dominazione sia cinese che giapponese. Essi mantennero l'interdizione delle armi, ed integrarono il sistema gerarchico di Okinawa nel regime feudale giapponese, rendendolo più rigido. Nel corso dei secoli XVII e XVIII, i vassalli si impoverirono e una parte di questi si orientò poco a poco verso l'artigianato o il commercio, e infine per sopravvivere verso l'agricoltura. Possiamo pensare che, con questa mobilità sociale, l'arte dei nobili a poco a poco abbia penetrato gli altri strati sociali.

Agli inizi l’Okinawa-te si sviluppò principalmente nelle 3 Città più importanti dell'isola di Okinawa: Shuri, Nara e Tomari che distano pochi chilometri fra di loro; di conseguenza ecco nascere le Scuole - Shuri te, Naha te e Tomari te.

A quei tempi l'allenamento consisteva nella ripetizione senza fine di un ristretto numero di kata; la regola di Asato era "un kata in tre anni". Non c'era allenamento di gruppo, ma il maestro insegnava individualmente ed aveva pochissimi allievi; spesso tecniche ed allenamenti erano mantenuti segreti.

Nella 2° metà dell’800 le scuole di dell’Okinawa te erano 3 ed erano espressione delle tradizione dei tre maggiori villaggi dell'isola:

la scuola Shuri-Te di S.Matsumura, (1796-1899)

la scuola Tomari-Te di Chotoku Kiyan (1870-1945);

la scuola Naha-Te di Kanryo Higaonna (1852-1915).

Allievi di Matsumura furono: Anko Asato (1828-1906), Anko Itosu (1830-1915).

Anko Itosu e i suoi allievi Kentsu Yabu (1866-1937), Chomo Hanashiro (1869-1945), Chotoku Kiyan (1870-1945), realizzeranno la grande svolta della storia del karate, che darà forma al karate moderno come lo conosciamo ai nostri giorni.

G.Funakoshi, allievo di Itosu e Asato, ebbe il merito portare in Giappone per primo il Karate e diffondere il suo metodo, lo Shotokan.

Allievi di Higaonna furono: Miyagi Choyun (1888-1953), che poi fondò lo stile Goju-ryu, erede fedele dell'arte cinese. Il nome di questa scuola significa "forza-go e cedevolezza-ju" .

Mabuni Kenwa (1889-1952), allievo anche di A.Itosu, fondò lo stile Shito-ryu. Il nome di questa scuola significa "la scuola nata dai due maestri Itosu e Higaonna".

La genesi degli stili di karate contemporanei comincia in quest'epoca .

Castello di Shuri, isola di Okinawa

 

Indietro